Il tuo angolo studio in casa: suggerimenti di home styling


Settembre è il mese dei nuovi inizi, riprende la scuola, si rientra al lavoro dopo le vacanze e si rimettono le basi per nuovi progetti.

Così, in onore di questa bella stagione di nuovi propositi, dedico il post allo spazio che in casa destiniamo allo studio e al lavoro, dove spesso trascorriamo tante ore della giornata.
È quindi importante che sia una postazione ben organizzata e che dia senso di serenità e armonia.

Questo post introduce anche la mia nuova rubrica mensile di home styling, dove mi concentrerò sullo studio di soluzioni decorative.
In questo caso l’home styling è utile per dare valore all’angolo studio che si trova all’interno di una stanza adibita ad altro ambiente (soggiorno,  cucina…), ed è quindi necessario che sia ben inserito col resto dell’arredo, arricchendolo, senza creare un effetto troppo impattante.


Sono due gli aspetti da considerare:
il piano lavoro e la parete di fronte alla scrivania.


www.onlydecolove.com


IL PIANO LAVORO è rigorosamente sgombro ed essenziale;

contiene solo l’indispensabile come la lampada e tutt’al più un portapenne.
Se di grandi dimensioni può contenere anche un pianta.
… Ricordiamoci che l’ordine visivo si riflette anche su quello mentale!

I fogli, i quaderni e tutta la cancelleria hanno una precisa collocazione nei cassetti e nella libreria, dove vanno riposti dopo l’uso.



www.cocolapinedesign.com


LA PARETE FRONTALE:

se la tua scrivania non ha un muro di fronte, delimita e arricchisci lo spazio con un tappeto sotto il tavolo e, se lo spazio lo permette, con una grande pianta.
Se invece sta di fronte ad un muro, allora puoi approfittarne per rendere la parete funzionale e decorativa allo stesso tempo.
E qui ti posso dare alcuni suggerimenti utili. 

1.       Crea una board
La board è un pannello, in genere sta sopra la scrivania, in cui attaccare post-it, liste, fogli, fotografie e ispirazioni del momento. Ti permette di avere sottomano tutti quei fogli volanti che altrimenti occuperebbero l’area lavoro, creando disordine, e li potrai sostituire ogni volta che non ti serviranno più.
Le board possono essere dei pannelli in sughero, o rivestiti con tessuti o carte, creando dei veri e propri quadri, con un piacevole valore decorativo in linea col tuo arredo.


www.coffeewithsummer.com

      

2. Circondati di frasi motivazionali
Sono quelle che ti ispirano, che ti aiutano ad andare avanti. È quell’obiettivo che ti sei prefissata, che troverai di fronte a te ogni mattina per ricordarti di metterlo in pratica.
Utile soprattutto nei giorni di maggiore sconforto.
Anche la fotografia della tua famiglia può rientrare in questa categoria.

Sono tutti accessori utili e contribuiscono a creare uno stile nella parete.

www.heidihallingstad.com


3. Aggiungi delle mensole

Se hai la necessità di avere dei piani d’appoggio, perché rientrano nello stile della tua casa e per contribuire a sgomberare il piano lavoro, allora aggiungi una o due mensole sopra la tua scrivania, ma non di più perché altrimenti ottieni l’effetto delle vecchie camerette a ponte che alcuni hanno avuto da piccini, e non è questo il risultato che si vuole raggiungere.


www.varpunen.com

.
Ma come decorare le mensole? Vediamo la regola di home styling di questo mese!

Il segreto è questo:
non dobbiamo riempirle di libri, ma questi saranno pochi e disposti con sapienza e con dinamicità.
Il restante spazio sarà destinato alla decorazione.
Ci saranno due decorazioni differenti a seconda dell’altezza della mensola:
nella mensola più bassa, accanto ai libri, posiziona un quadro, o qualunque altro oggetto di grandi dimensioni piatto, che faccia da sfondo. Davanti a questo, arreda lo spazio rimanente con un vaso e con un oggetto più basso.
In questo modo, si riempie lo spazio visivo senza aggiungere peso visivo.
È proprio questo che permette di non appesantire l’immagine e di raggiungere una composizione equilibrata.
Infine, nella mensola più alta, ci starà solo un elemento decorativo, perché deve risultare semplice e arioso. Infatti, man mano che si sale, si deve alleggerire il peso visivo.
Per ottenere questo, non usare un oggetto piccolo, ma un unico oggetto, grande e decorativo.
E tutto il resto vuoto, per farlo respirare.

Immagine e styling realizzati da me.
Mensola superiore:
Vaso di vetro di Bloomingville; Cornice Ikea, Hovsta; Illustrazione trovata su Pinterest di autore sconosciuto; Uccello in rovere di Kristian Vedel.
Mensola inferiore:
Cornice Ikea, Hovsta; Illustrazione di Jane Newland; Vaso di vetro di Bloomingville; piccioncini di Kay Bojesen; Immagine libri di Westelm, Instagram.


Per ulteriori approfondimenti sulle aree lavoro, trovi un post dedicato allo styling della libreria cliccandoqua sopra! E due dedicati alla progettazione dell'area studio, li trovi cliccando qua e qua.


Buon lavoro!

Nessun commento:

Posta un commento