Pergolato in cannicciato: mediterranean living


Come non continuare a parlare in questo periodo di terrazze e giardini?
Lo scorso pomeriggio ho comprato diverse piante per la terrazza ed ero felice come una bimba in un negozio di giocattoli;
ho preso un grande carrello e ho cominciato a riempirlo. Avrei voluto prendere la maggior parte di quello che vedevo, senza considerare esposizioni, terreno e accostamenti. 
E in effetti, mi sono fatta prendere la mano dalla mia solita impulsività.
Per cui, ho acquistato piante da mezza ombra con altre che devono stare in pieno sole... e la mia terrazza è molto soleggiata.
In più, pochi giorni fa, una dolce signora mi ha regalato una bellissima felce, di quelle che ti arrivano allo sterno; adoro le felci e soprattutto quelle così imponenti. Ma anche lei... sta bene all'ombra.
L'ideale è arricchire la terrazza, o il giardino, con gazebi e pergolati.
Uno dei tanti pergolati che mi piacciono sono quelli realizzati in cannicciato. Sono molto tradizionali, lontani dalla funzionalità dei moderni brise-soleil regolabili a proprio piacimento, ma conservano quella nota di calore che continuo a preferire.





Nello scegliere le immagini, mi sono ispirata ai colori e materiali naturali, a quell'aria di freschezza evocata da quelle immagini pulite che, nonostante la dinamicità della natura, sono così tanto lineari.


I miei cannicciati preferiti sono quelli ottenuti con i tronchi di legno al naturale; ma non sempre sono agevoli e facile da reperire. E non sempre si adattano bene a seconda del contesto in cui dovranno essere inseriti.
Così ho scelto immagini di pergolati con travi differenti: curvati dalla natura o, più squadrate e moderne, in metallo.
In quest'ultimo caso, cerchiamo di stare più attenti ai particolari costruttivi, ricercando la precisione delle saldature, magari una buona laccatura e sfruttando la funzionalità dei manufatti moderni.