Come scegliere una libreria

Come non amare le librerie?
Arredano gli spazi, raccolgono le nostre passioni e i nostri piccoli ricordi.
Non possiamo non dedicarle uno spazio tutto loro, come mi ha ricordato la nostra Michela, una cara amica di Maison Rock CouCou.
Sono dei veri elementi di design per la nostra casa perché sono funzionali ma hanno anche un grande valore estetico.
Basta seguire dei piccoli accorgimenti.
Vediamo i diversi casi.

1) Librerie a muro
Sono state ricavate sfruttando delle rientranze delle pareti, rendendo le nicchie dei veri e propri elementi d'arredo. 
Nell'immagine di sinistra, la libreria diventa il perno dell'area relax. Raccoglie non solo libri ma anche lo stereo, cd, la legna per il fuoco. Il bianco dello sfondo è reso più caldo dai colori naturali e dai tessuti morbidi. Anche i libri sembrano avere una disposizione non casuale, non solo per ordine di altezza, ma anche di colore.
Nella seconda immagine, si è giocato solo sulle sfumature di tre colori: bianco, legno e verde. La libreria a muro ha un aspetto molto differente dal precedente, ha un valore molto più estetico che funzionale.

 2) Librerie ricavate da vecchi mobili 
Pezzi della nonna, o che troviamo dal rigattiere, riacquistano vita con pennellate di tinta colorata, dal bianco al grigio e, se avete la possibilità, nei colori pastello.
Non devono necessariamente raccogliere stoviglie, ma sono liberi di essere utilizzati per quello che a noi più piace. Perché non come librerie? La scelta di elementi non troppo alti, permette di non appesantire gli ambienti e di sfruttare lo spazio sovrastante per decorare la casa secondo lo stile che preferiamo. 


3)Librerie basse
A me piacciono moltissimo. Hanno la funzione sia di contenitore ma anche di utili piani d'appoggio. Si possono poggiare quadri, cornici, appendere stampe o riempirlo di piantine. In più, le mensole possono essere riempite di cesti e contenitori particolari.
E poi sono molto funzionali e poco ingombranti. Immaginiamole come consolle alternativa in un ambiente o in uno studio, vicino alla scrivania, per appoggiare stampanti, scanner e qualche decorazione per alleggerire il tutto.
Dimenticavo! Non scordate di mettere affianco una comoda poltrona e un piccolo tavolino, se volete invece creare una zona relax!


4)Libreria in legno
Linea moderna o classica, il legno riesce a riscaldare anche l'arredo più minimalista. Associato alle tonalità pastello e al bianco, le rende spesso più eleganti ed interessanti.


Qui ho voluto evidenziare come delle decorazioni cambiano lo stile di una libreria. Trovo molto interessante l'uso delle tonalità pastello, sia in combinazione tra loro che da sole, come il rosa della prima immagine. Il risultato finale non è lezioso perché è stato trovato il giusto equilibrio con elementi più freddi e lineari. 


5)Le librerie fai da te
Bastano delle semplici mensole, niente di più. Nella seconda immagine, una semplicissima libreria e poltrona Ikea arredano un'intera parete, con poche centinaia di euro.


6) La boiserie
Se invece si vuole ottenere un effetto più elegante, e anche più impegnativo, la libreria diventerà un tutt'uno con le pareti in legno della stanza. Questo stile mi ricorda lo studio del padre di una mia amica, rivestito di legno, così tanto elegante, severo e raffinato. Ma tanto caldo. Una grande scrivania con dietro un importante quadro del nonno. Il divano Frau davanti al tavolo, in pelle color panna, il camino e la televisione nella parete di fronte. Avrei acquistato quella casa solo per avere quello studio!








Come disporre i libri?
Si può scegliere di usare solo pochi colori, se la libreria vuole avere una funzione prevalentemente estetica, o di intervallare i libri con altri oggetti, tra cui piante. Ormai sono diventate il mio pallino!!



Oppure si possono rivestire con la carta da parati o con un tessuto.
Non è necessario che vengano incollati alle pareti, ma su un foglio di compensato o di cartone rigido. In questo modo possono cambiare aspetto a seconda dei nostri umori stagionali e far acquistare valore ad un mobile di poco valore.