La tavola di San Valentino: accorgimenti se è lui ad apparecchiare

Tra pochi giorni si festeggerà il tanto famoso San Valentino. 
Molte coppie vivono molto intensamente questa giornata, altre la ignorano, i single spesso la criticano ma a volte si sentono un pò tristi. C'è chi lo dice e chi lo nasconde dietro una falsa ironia.
Poi ci sono quelle persone a cui non importa proprio niente e quelle che si trovano a metà strada tra "ma scherzi?? Io non festeggio San Valentino!" Ma poi ci restano male se il compagno se ne dimentica.
Io appartengo a questa ultima categoria. Il San Valentino non si festeggia, non compro nessun regalo, però mi piace ricevere una piccola sorpresa come un mazzolino di fiori.

In questo post vi dico la mia su San Valentino, nel caso vogliate festeggiarlo con il vostro "partner" (che termine freddo!).
A me piace festeggiarlo in casa (non c'è bisogno di una ricorrenza come San Valentino per andare in ristorante, giusto?).
Le opzioni sono due.
O preparo io una prelibata cena o sarà lui a prepararla a me (esiste anche il take away!). 
Nel primo caso non penso che ci vogliano tanti consigli, ognuna conosce il  proprio uomo.
Nel secondo caso qualche piccolo accorgimento potrebbe essere d'aiuto, soprattutto nell'apparecchiatura e in qualche piccolo gesto di "delicatezza".

1. evitate come la peste le rose singole con quella spruzzata di fiori da sposa bianchi. Evitate le rose blu se non volete che le diventino le mani come quelle dei puffi. Evitate confezioni plastificate argentate, retine varie perchè non dovete regalare un sacco di patate e nemmeno la carta crespa. Meglio un mazzo semplice con un bel fiocco in tessuto. Più si mette e peggio si fa.







Potete anche raccogliere dei fiori e disporli in vaso o creare un mazzolino chiuso con un fiocco, che potrete far trovare poggiato a tavola. 
Vi faccio vedere qualche immagine per capire la semplicità del tutto. Basta avere un pò di inventiva. Vedrete che l'apprezzeranno. Però non deve trapelare nessun messaggio da spilorcio.







2. La tovaglia:
evitate le tovaglie lucide, quelle plastificate, quelle con macchie di pastasciutta. Se non ne avete, non importa. Meglio non metterla che metterla brutta. A quel punto organizzate una cena seduti sul divano ma disponete tutte le posate, compresi i fiori, in un bel vassoio (vedi foto sotto). Usate anche le tovagliette americane (ispirerete così tanta tenerezza a seconda della ragazza!), ma sappiatelo fare.
Ho scelto qualche immagine di apparecchiature semplicissime e dal tocco un pò maschile (per facilitarvi). Ma notate come sono ordinate e di facile imitazione?






3. I tovaglioli.
Potete rendere speciale la tavola proprio con loro. Riuscite a procurarvene due? E che si abbinino alla tovaglia? Potete posizionarli di lato o sopra il piatto, dipende dall'effetto che volete ottenere ma, anche qui, evitate come la peste la creazione di sculture con i tovaglioli, tipo cigni o... rose.
La fantasia sfruttatela in altro.




Un'idea potrebbe essere quella di avvolgere un nastrino attorno al tovagliolo (anche  uno spago, vedi le foto) e mettere un piccolo pensierino, ad esempio un fiore, una frase (non patetica), una piccola confezione di dolci che le piacciono... o regali più seri, come un biglietto aereo o un gioiello.



Le candele sono molto romantiche. Nelle immagini sopra trovate diverse idee. Io sceglierei delle candele piccole dentro dei piccoli bicchierini trasparenti... sempre che non abbiate splendidi candelabri in argento dalla linea morbida. 
Se non sapete come si mettono le posate e i bicchieri, vi ricordo un post che avevo scritto per Natale. E' per le cene formali... quindi prendete solo le parti che vi servono. Lo trovate qui.
Che dite, ce la facciamo?