Formaggi francesi. Il loro table setting!

Cucù Rockcoquetti!!
Come state?
Quanto mi piace questo momento. E’ come se vi conoscessi e riuscissi a parlare con ciascuno di voi, singolarmente… come vecchi amici.
Questi giorni sto “elaborando” miglioramenti per il blog. Sto mettendo su un calendario editoriale, una nuova impostazione della pagina e più avanti dovrò pensare anche ad una grafica che distingua la mia Maison. Ci vuole un po’ di tempo e pazienza, ma se la costanza non mi abbandona spero di vedere al più presto il risultato.
Una delle categorie che voglio inserire è quella della cucina, ma non con le classiche ricette… o non solo con quelle!
La cucina è casa, è stile. Interessa tutti i sensi.
Un qualunque piatto creato con originalità e fantasia, sia nella preparazione che nella presentazione, ha una grande eleganza, è affascinante e rimane impresso nei nostri ricordi. Crea atmosfera. Il ricordo di una cena importante o quella allegra e colorata con gli amici. Oppure i ricordi dell’infanzia.

Nei miei viaggi su internet, nella marea di splendide immagini in cui mi perdo e sogno, mi sono imbattuta nei formaggi. Erano presentati come opere d’arte e non potevo non continuare  ad approfondire quella ricerca in cui mi sono ritrovata a fare senza neanche accorgermene.
E così, affinandola, ho selezionato i miei formaggi preferiti, i francesi, e i diversi modi di consumarli e servirli.
Immergetevi nelle immagini, nel momento della fusione, nella dinamicità della cena, in una maggiore condivisione e in una minore formalità.

Bon appétit!

Brie


Brie de Meaux, Ile de France
via

Camembert
via

via

via

Rosemary and Garlic Baked Camembert with Honey Glazed Pear and Almonds
via

Individual Cheese Settings
via

Dall'alto, in senso orario:
1, 2, 3, 4, 5, 67